Beagle cuccioli

Qual’è il prezzo di un beagle cucciolo?

L’acquirente medio, magari un po’ inesperto, che si approccia alla ricerca di un cucciolo, può non
avere la malizia di valutare come prima idea quella dell’allevamento, ma inopportunamente può
capitare su siti di vendita, come ad esempio subito o altri più specifici per animali; a questo punto
il dilemma: perché il prezzo di un beagle cucciolo varia così tanto? Perché il prezzo di un beagle
cucciolo varia dai 200 ai 1500 euro? Domanda legittima per un neofita.

Perché il prezzo di un beagle cucciolo varia dai 200 ai 1500 euro?

Innanzitutto il prezzo di un cucciolo di beagle varia dal fatto che il cucciolo stesso abbia pedigree,
quindi una certificazione genealogica rilasciata dall’unico ente autorizzata a rilasciala, l’ENCI.


Importante anche specificare che in teoria, purtroppo molto spesso solo in teoria, la legge
vieterebbe addirittura la vendita di cani senza pedigree (Per la legislazione italiana la vendita di
cani proposti come “di razza”, senza che questa qualità sia attestata da pedigree, è vietata dal
Decreto Legislativo n. 529 del 30 dicembre 1992). In secondo luogo il prezzo di un cucciolo beagle
varia dal fatto che i genitori, i riproduttori, siano stati testati per le patologie genetiche tipiche
della razza, quindi che si possa dare una garanzia di salute del cucciolo.

beagle cucciolo prezzo

Chi vende il cucciolo beagle
a un prezzo di 200-300, ma anche di 500 euro, sicuramente non ha eseguito i test ai riproduttori e
quasi sicuramente sta vendendo un cucciolo senza pedigree.

Vogliamo parlare del costo
dell’ecografie in gravidanza per accertarsi che tutto procede al meglio, dell’alimentazione della
mamma che deve sostenere la gravidanza, magari dell’intervento veterinario o del taglio cesareo?
Sicuramente solo un allevatore che ha a cuore i propri animali sostiene queste spese.


Vi è poi il discorso delle vaccinazioni, che sicuramente incidono sul prezzo del cucciolo, del beagle:
assicuratevi, prima di acquistare il piccolo, che sia stato regolarmente vaccinato per quel che è
possibile fare nei primi mesi di vita e che sia stato sverminato almeno due volte.

Il prezzo del beagle, del cucciolo, varia anche dal fatto che sia stato iscritto regolarmente all’anagrafe canina e quindi abbia microchip. Può sembrare assurdo e anacronistico ma purtroppo si sente ancora di
persone che vendono i cuccioli senza microchip, che non lo includono quindi nel prezzo del
cucciolo, del beagle.


Ultimo discorso potrebbe essere relativo alle ore, alle intere giornate che l’allevatore serio di
beagle dedica ai propri cani, ai propri cuccioli, ore che non hanno prezzo e che sono difficili da
quantificare e da far capire a chi viene in allevamento e ti chiede lo sconto sul prezzo del cucciolo.
Sacrifici, nottate insonni, biberon per i più deboli, alimentazione specifica per la mamma, tutti
costi e tempo dedicato che chi invece acquista cuccioli dal mercato estero e li rivende o che chi
accoppia a caso solo per lucro non deve sostenere.